mercoledì 5 giugno 2024

CINQUE STRANE ABITUDINI

 La blogger Dark Myriam mi ha invitata a partecipare al seguente gioco:

Il primo giocatore inizia il suo post con il titolo “CINQUE STRANE ABITUDINI” e le persone che vengono invitate a scrivere sul loro blog a proposito delle loro strane abitudini devono anche indicare chiaramente questo regolamento. Alla fine del post dovrete scegliere cinque nuove persone da indicare e linkare il loro blog o web journal. Non dimenticate di lasciare un commento nel loro blog che dice “SEI STATO SCELTO” e comunicate anche loro di leggere il vostro.

Mi accingo quindi a partecipare, anche se, a dire il vero, non ritenga di avere abitudini strane, ma semplicemente delle abitudini.

CINQUE STRANE ABITUDINI

1)Quando mio marito ed io ci dedichiamo alle gite fuori porta, come passeggero, tengo il cagnolino sulle ginocchia e lo cingo con le braccia a mo’ di cintura di sicurezza. Lui non accetta di viaggiare nel bagagliaio da solo, e protesta a gran voce. Vuole stare con noi e, soprattutto, controllare il padrone che guida. Finisco con spupazzarlo per tutto il tempo, coccolarlo, accarezzarlo. Quando scendo, ho già pronta la spazzolina da passarmi sui vestiti, perché qualche pelo addosso ce l’ho sempre.



2)Quando mi alzo la mattina, una delle prime cose che faccio è mangiare colazione: caffelatte, fette biscottate e due biscottini per “dare buon gusto”. Durante le vacanze mi concedo invece una brioche alla marmellata e dello yogurt. Il bello è che mangio anche se dovessi alzarmi prestissimo per partire per un viaggio. Una volta ho fatto colazione alle due e trenta di mattina!

 3) Quando acquisto dei libri ne leggo attentamente la prefazione, mi informo sulla trama, insomma, cerco di evitare tutti quelli che potrebbero non piacermi. A quel punto, mi appassiono alla lettura, che diventa quasi una droga. Devo assolutamente scoprire come finirà e leggo in ogni momento e in ogni luogo: in cucina, in bagno, in giardino, a letto, andando avanti fino a notte fonda.  Anche quelli di ottocento pagine riesco a finirli del giro di due o tre giorni.

4)Nella nostra città c’è il mercato ogni venerdì, dislocato in ben due piazze diverse. Io non me ne faccio scappare nemmeno uno. Tutti i venerdì mi reco al mercato con la mia bicicletta (tranne quando piove e in bicicletta perché è impossibile trovare un parcheggio) e non compro mai granché, tranne frutta e, qualche volta, del pesce, però mi piace molto incontrare le persone e riesco sempre a fare delle belle chiacchieratine. Mi chiedo: chi vedrò oggi? Mi piace la casualità di questi incontri. Ogni volta una sorpresa.

5)Su YouTube ho scoperto la Zumba fitness. Tutte le volte che posso mi metto davanti alla tv e seguo i movimenti dei ballerini. Mi piacciono molto questi balli di gruppo, purché non siano troppo difficili. Alla mia artrite fa sicuramente bene un po’ di esercizio fisico e poi mi diverto. Anche oggi “vai con la zumba!” e sono riuscita a seguirne sette.

Ecco, ho svolto il compito richiesto. Non nomino nessuno in particolare, ma invito chi, tra i miei lettori, ne avrà tempo e voglia, a scrivere un post con le sue cinque abitudini strane. Fatemi sapere, che verrò a leggervi! E ancora grazie, Dark Myriam, per avermi nominata!