domenica 30 giugno 2024

In ricordo di Paola dei gatti.

 Conobbi Paola Facelli ai tempi di Splinder, almeno quindici anni fa. Il suo blog si chiamava “Paola dei gatti” e lei era una professoressa di liceo che amava così tanto i gatti da averne la casa piena. Erano ovunque: in salotto, in camera da letto, in bagno, in giardino…Sicuramente una donna molto particolare, ma anche tanto sensibile, disponibile, generosa, che sempre mi dava consigli per mio pelosetto Terry.

Per ogni suo animale aveva una storia da raccontare. Ogni post era dedicato ad un suo piccolo amico a quattro zampe.





Chiuso Splinder, la ritrovai su Facebook, ma da parecchio tempo non era più presente. Anch’io però non sono particolarmente assidua su questo social e non vi avevo fatto troppo caso.

Ieri mi è stato segnalato il suo compleanno e sono andata sulla sua pagina per scriverle gli auguri e allegare un bel mazzo di rose. Una volta pubblicato, mi sono soffermata a leggere i suoi post, visto che era da un po’ che non avevo notizie e scoprivo così, con costernazione, che Paola dei gatti, già da alcuni mesi, aveva “attraversato il ponte” così come tanti suoi amati pelosetti avevano fatto prima di lei.

C’era una dedica, proprio nel giorno del suo commiato da questa Terra. Diceva questo: “ Vogliamo immaginare che Paola si sia incamminata verso il Ponte, lungo un vialetto fiorito che conduce verso la Luce; accanto a lei i suoi amati gatti, cani, capre, la sua Tribù, come li chiamava, quelli che furono e quelli che ora sono, orfani del grande amore che ha donato loro. Quelli di cui ha narrato, con ironia, con tenerezza.

Vogliamo immaginare che se ne sia andata con un sorriso.

Con lei se ne va troppo presto una Signora dal sentire nobile come i suoi lineamenti. Una persona con la grazia d'altri tempi e un modernissimo senso dell'umorismo. Un'insegnante che molti rimpiangeranno, e non solo i suoi allievi.

Ci mancherà. Ci mancherà la Gentilezza d'animo. Ci mancherà il Rispetto per tutti gli animali”.

 Mi sono sentita come se avessi ricevuto un pugno nello stomaco. Paola è già la quinta tra gli amici blogger che non ci sono più. Li rammento tutti, proprio come se fossero stati miei amici nel mondo reale, a prova del fatto che nel mondo blog si possono creare rapporti umani profondi e duraturi.   

Ciao Paola, mi ricorderò sempre di te. Eri unica. Spero che i tuoi gatti possano continuare a vivere tutti insieme e possano ancora ricevere premure simili a quelle che tu donavi loro. Riposa in pace.

12 commenti:

  1. Mi dispiace tanto per la tua perdita e un ricordo per questa signora speciale che amava i gatti, adorabili e meravigliosi amici.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Grazie Sinforosa! E' incredibile come possa mancare una persona che non si è mai vista in carne ed ossa...il mondo blog è anche questo!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Kateherinae. Che belle parole che hai scritto, il cuore quando si lascia libero di parlare e suggerisce parole e calde e che si insinuano nei cuori di chi li legge. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver apprezzato le mie parole. Veramente sono dettate dal cuore perché la notizia della morte di Paola mi ha davvero colpita. Non l'ho mai conosciuta personalmente, ma sono sicura che fosse una gran bella persona.

      Elimina
  4. anche io sono un'orfana di splinder e ho perso qualche amico blogger strada facendo. Era una bella piattaforma e c'erano davvero belle persone. Un abbraccio Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, si era creato un clima di amicizia e condivisione su quella piattaforma. Credo che la rimpiangano tutti. Però anche adesso è possibile stabilire buoni rapporti con i bloggers attuali.

      Elimina
  5. Quando scopriamo che un compagno di blog scompare, è sempre un brutto colpo..e con il tempo e l'età stanno aumentando le perdite, spesso di bloggers conosciuti anche personalmente e che hanno contribuito all'amore per la scrittura e la divulgazione tramite rete.. si va avanti anche con la memoria per loro, e sempre un sorriso.. abbraccio Kathe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Io non ho dimenticato nessuno e, ogni tanto, penso a queste persone. Una l'avevo anche conosciuta realmente ed incontrata due volte, con altre ci eravamo sentiti al telefono. Con Paola solo Blog e Facebook, ma scrivevamo da così tanto tempo sui rispettivi blog che ho veramente provato dolore nell'apprendere della sua scomparsa. Era così particolare con tutti quegli animali intorno! Li amava tanto, come amava i suoi alunni. Una persona che ha così tanto amore incondizionato da dare è sicuramente speciale.

      Elimina
  6. Buongiorno di nuvoloni poco promettenti sole. Buona domenica e arrivata in ferie anche Luna la gatta dei nipoti così mi avvicino a Pola che ho seguito anch'io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui, finalmente, sembra essere arrivata l'estate! Da alcuni giorni non piove più e fa caldo.

      Elimina
  7. Questa Paola è almeno la terza blogger (che non conoscevo) mancata negli ultimi mesi.
    È triste pensare che chi resta non ne dia notizia sui suoi canali.
    A volte mi chiedo se a mio marito verrebbe mai in mente di collegarsi al mio blog e scrivere che non ci sono più.
    Ma non saprebbe nemmeno come fare.
    Forse è per questo che di tanti blogger non si hanno mai più notizie.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mio marito non saprebbe proprio dove mettere mano. Mio figlio potrebbe, ma credo non abbia mai guardato il mio blog e dovrei dargli istruzioni e password. Mi sa proprio che dovrei lasciargli un biglietto. Se non riuscirò in tempo, mi sa che non saprete mai che io non ci sia più. Vabbè...non ci voglio pensare, ma credo che per molti bloggers sia così. Vengono a mancare e a nessuno viene in mente di avvisare il mondo blog.

      Elimina