giovedì 6 marzo 2014

dieci anni di blog



Voglia di primavera, bellezza, sole e vacanza!

Sento che, come me, in questo periodo dell'anno tutti non vedono l'ora che arrivi la primavera con le sue belle giornate e il tepore del sole. Io ho addirittura portato un po' di primavera qui sul blog, perché vorrei proprio vederla ovunque intorno a me.

Allo stesso tempo, marzo è anche il mese che segna il compleanno della mia avventura nel mondo blog e stavolta ci saranno da spegnere ben dieci candeline!



Il mio primo diario online è nato infatti nel 2004 su blogger, passando poi su Splinder, iobloggo ed infine blogspot.

Che dire? Ogni anno l'ho festeggiato con un post e credo di aver ormai detto proprio tutto. E' stata un'esperienza positiva, che mi ha permesso di conoscere molte persone. Con alcune il dialogo continua fin da quel lontano giorno, altre le ho addirittura conosciute e frequentate nella vita reale, altre sono apparse, scomparse, riapparse e sparite di nuovo, alcune le ho ritrovate su facebook e, in questi ultimi anni, pur se commentato solo da bloggers, questo blog è letto anche da alcuni parenti, amici, colleghi ed ex alunni.


Credo che, per certi versi, ci siano delle persone del mondo reale che abbiano imparato a conoscermi meglio proprio attraverso ciò che scrivo. A volte, quando si dialoga, si finisce di portare il discorso sui figli, sul lavoro, sui problemi della vita quotidiana, ma raramente si parla di noi stessi, di ciò che si prova, dei propri sogni o paure, mentre il blog può veramente essere uno specchio che riflette la nostra essenza, il nostro essere.  


Ho anche perso qualche amico, come Sebastiano, per esempio. Era un vivacissimo vecchietto di 92 anni, che aveva ancora tanta voglia d'imparare e di conoscere. Un brutto tumore l'ha stroncato improvvisamente e sono stata io, che ogni tanto lo aiutavo a correggere i pasticci che combinava sul template di Splinder, a spostare il suo blog su iobloggo, prima che sparisse definitivamente con la chiusura della piattaforma. Ho provato un'emozione strana, come se avessi spostato la sua tomba al cimitero. Ho imparato tanto da lui. Ogni tanto sento che mi manca e vado a trovarlo, proprio come faccio con il mio papà nella vita reale, e non sono la sola a farlo.


In questi dieci anni ho ricevuto solidarietà, consigli, conforto, amicizia e, a questo punto della mia storia, non avverto quasi più la differenza tra gli amici virtuali e quelli reali. Io sono sempre la stessa, in entrambi i luoghi, e so che, in certe situazioni, posso contare sugli amici reali e in altre su quelli virtuali. Dipende da ciò di cui ho bisogno.  A volte bastano una parola buona, un consiglio appropriato, una battuta scherzosa, per rendere migliore la giornata e strappare un sorriso.


Grazie a tutti.
e qui un piccolo saluto "a voce"

24 commenti:

  1. Incredibile c'è chi blogga da più tempo di me lol io dal dicembre 2006. Hai saputo farmi vivere le emozioni che hai vissuto e farmi ripensare alle tante persone che ho incontrato in questi anni in rete. Il ricordo di Sebastiano è stato davvero toccante. Hai una bella voce, grazie del tuo saluto vocale :-))) E visti i colori vivaci che hai inserito da te non posso che unirmi a te nel chiamare a gran voce la Primavera e quindi che la nuova stagione abbia inizio e che l'inverno ci abbandoni definitivamente!!! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheheheh! Ti ho battuto per ben due anni! :D :D

      Il ricordo di Sebastiano emoziona ancora anche me. Ho sempre l'impressione di sentire il telefono suonare e la sua voce che dice: "Ho di nuovo combinato un pasticcio sul blog!" Eppure sono già passati parecchi anni da quando se n'è andato.

      Oggi qui è una bellissima giornata di primavera, non resta che sperare che continui!

      Elimina
  2. come strofinar la lampada e c'è luce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello questo tuo pensiero! Grazie!

      Elimina
  3. Bellissimo leggere queste tue parole Katherine. L'amicizia anche in questa sfera virtuale se è vera amicizia dà i suoi frutti e tu hai sicuramente saputo sicuramente coltivarla nel migliore dei modi. Complimenti per i tuoi 10 anni, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Antonella! Effettivamente anche questo mondo virtuale può favorire amicizie sincere, perchè in fondo il web è fatto di persone vere, con emozioni e sentimenti autentici.

      Abbraccio ricambiato!

      Elimina
  4. io dal 2005, fine 2005, in compenso son sempre stato casinista e con nomi diversi ne ho tenuto in piedi a volte anche 3 fino a quasi 3 anni fa. FB mi ha traviato, Verba Ludica mi ha fatto ritrovare il gusto di dedicare più tempo. Quel che non raggiungerò mai è la conoscenza tecnica, forse perché preferisco le parole (con il blog sono molto migliorato, almeno mi illudo) e le fantasmagorie non riesco a realizzarle. Peccato che non ci sia una torta virtuale o un medaglino da aggiungere al frontespizio. Grazie dell'entusiasmo e... alla prossima scadenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la tua presenza. Anche tu ti stai avvicinando al traguardo dei dieci anni!
      Il blog, se usato bene, è sicuramente uno strumento positivo ed arricchente.

      Alla prossima!

      Elimina
  5. Hai messo a fuoco un aspetto essenziale: usare il blog per parlare anche di ciò di cui non si parla di solito in famiglia o con gli amici. E' vero, io lo considero un po' come un'isoletta dove approdo anche per raccontarmi in quelle memorie del passato che vado a recuperare e di cui non parlo a voce se non con mio padre perché è lui che ha bisogno ogni tanto di rispolverare certi episodi. Qualcuno si fece una risata quando dissi che lasciavo a mio figlio un pezzetto di me e quando non ci sarò più magari gli farà piacere rileggermi; mi dissero che ero un po' troppo "giovane", ma io non l'ho fatto pensando ad un'imminente dipartita, ma solo pensando che un giorno succederà. E il fatto che tu abbia citato Sebastiano (che sono andata a conoscere) mi ha confermato quanto è bello poter pensare che una persona è ancora lì con il suo blog ed i suoi scritti.
    Mi è piaciuto molto quello che hai scritto. E complimenti per la tua lunga esperienza ... chissà se avrò la tua stessa tenacia; il mio blog non ha ancora compiuto un anno. Bah !!
    Ciao. Buona serata. Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se leggi il blog di Sebastiano scopri molte sue riflessioni sulla vita, sulle esperienze acquisite e anche sulla morte. Forse anche noi la penseremo come lui quando saremo più anziane.

      Quando è mancato mio padre mi sono aggrappata alle tante cose che mi parlavano di lui: i suoi appunti scritti con la calligrafia ormai malferma, le lettere che aveva mandato a suo padre in tempo di guerra, gli oggetti conservati in ricordo di momenti speciali. Se avesse avuto un blog mi sarebbe piaciuto da impazzire poterlo leggere e, chissà, anche se i nostri ragazzi sono diversi da come siamo stati noi, forse gradiranno anche loro trovare degli scritti che parlino di noi quando non ci saremo più.
      Buon blog anche a te e buona domenica!

      Elimina
  6. Tanti auguri mia Maestra insostituibile. Quante volte ho rotto le scatole a te e 911 perché non sapevo fare questo o quello? Quanti cari amici si sono succeduti. Le nostre conferenze a più voci. 10 anni di blog nn ci avevo pensato anche per me. Dieci anni di piccole a volte pesanti confidenze che sono restate nostre. I ragazzi cresciuti e altre persone care che nn ci dono più.
    Un abbraccio cara amica e una mimosa per oggi
    alchimieperfetteorasherazade

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, alunna insostituibile! Ormai hai superato la maestra, come spesso succede! 911 l'abbiamo proprio perso; chissà che fine avrà fatto il nostro amato pompiere? Ultimamente non riesco più a reperire nemmeno lo zio Pisi, nemmeno a Natale si è fatto sentire!

      Mi mancano quelle conferenze, quelle risate davanti al monitor, quel modo di scherzare goliardico che ci faceva sentire nuovamente adolescenti! E i nostri figli, che allora erano veramente adolescenti, ora sono uomini. Passa veramente in fretta il tempo!
      Noi però siamo ancora qui e credo che continueremo ad essere amiche, con o senza blog e poi, chissà, magari un giorno o l'altro ce la farò a tornare a Roma e ci potremo incontrare davvero. Io non dispero!

      Kathesemprekathe
      Abbraccio e mimosa ricambiati!

      Elimina
  7. Kathe, come passa il tempo!!! Son dieci anni anche per me che sono una blogger :)) solo che io non mi sono portata dietro il blog. Io son nata blogger a settembre . Quindi , però, son nove anni che ci conosciamo, visto che ci leggiamo dai mesi successivi al mio inizio.
    Un gran bel traguardo, Kathe... ti faccio i miei complimenti più sentiti, e non solo per il blog, per come sei. Resta così, sei la mia ancora che mi trattiene a terra, quando mi imbarco nei miei voli pindarici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps: Sebastiano , però, non me lo ricordo proprio... mi sa che lo frequentavi quando io mi ero allontanata dal blog.

      Elimina
    2. Eh sì, anche tu, come sherazade, sei tra le mie più care e vecchie amicizie blog! Nove anni sono passati in un baleno!

      Ho controllato sul suo blog. Manco a farlo apposta, Sebastiano è mancato proprio l'otto marzo 2009 e oggi corrono cinque anni dalla sua morte. Era stato tra i miei primi amici blogger, ma scriveva su blogger e forse noi due abbiamo sempre comunicato su splinder. Già allora mandavo avanti lo stesso blog su due piattaforme diverse, come succede adesso su blogspot e iobloggo, così, quando la piattaforma blogger è andata in crash, io avevo già il blog su splinder da continuare, senza perdere niente. Probabilmente è per questo che non vi siete mai incontrati. Era un bel tipetto con un caratterino tutto pepe, che si teneva in forma con la cyclette e che guidava ancora l'auto, anche per lunghi viaggi, a novantadue anni. Un uomo straordinario!

      In quanto a me, credo di essere troppo vecchia per avere ancora la capacità di cambiare, mi sa che dovrai sopportarmi così come sono ancora per un po' eheheheeh!
      Un abbraccio forte!

      Elimina
  8. Sei piena d'amore verso tutti ed è questa, di te, la qualità più alta, che subito salta all'occhio, non riservi di sicuro le tue tenerezze soltanto alla famiglia e alle bestiole che hanno la fortuna di viverti accanto. Un'amica mi diceva, con amarezza: "prima il marito, dopo i figli, dopo la gatta e dopo la sorella", che era lei.
    Anch'io voglio bene agli amici virtuali come a quelli reali e non mi sento di vivere due vite, è una sola su entrambi i fronti.
    Auguri, piccola. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  9. Grazie Domenica Luise, le tue parole fanno bene al cuore. Ti sento vicina e ti sono vicina.
    Abbraccio forte ricambiato!

    RispondiElimina
  10. auguri di compiblog! anch'io ricordo con piacere e rimpianto Sebastiano!

    Blog convivial lo trovi sul mio blog,
    ciao, Paola dei Gatti

    RispondiElimina
  11. scusa una testata di miciupiciu ha fatto saltare un pezzo di commento
    Ti ho attribuito il tag del
    Blog convivial lo trovi sul mio blog,

    RispondiElimina
  12. Grazie per il tag, l'ho messo qui a lato. Non proseguo la catena,ma ti ringrazio moltissimo per aver pensato a me!

    RispondiElimina
  13. noi siamo ciò che scriviamo... non ci sono santi!!
    Auguri cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione! Grazie per gli auguri!

      Elimina
  14. susususu cara amica siamo a venerdì adesso mettiti all'opera e scrivi per noi.

    sheraunabbraccioquasiprimaverilemancoramalandatohiohiohi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. detto fatto!

      kathechericambial'abbracciosususuchepassatutto!

      Elimina