giovedì 28 ottobre 2021

Visita a Grinzane Cavour e Diano d'Alba

 Recentemente mio marito,Terry ed io abbiamo effettuato un’altra piccola gita alla scoperta dei colori caldi dell’autunno.

Questa volta siamo stati a Grinzane Cavour e a Diano D’alba, in provincia di Cuneo.

L’edificio più importante di Grinzane Cavour è il castello. Esso, costruito intorno alla metà dell’XI secolo in cima a una collina, domina il panorama delle colline di Langa, oggi patrimonio dell’umanità tutelato dall’UNESCO.

Nel corso del tempo il castello ebbe vari proprietari e ospitò personaggi illustri. Il più noto fu Camillo Benso, conte di Cavour che, oltre a soggiornare come ospite degli zii, fu anche sindaco del piccolo borgo di Grinzane.

Noi ci siamo limitati all’esterno, poiché avevamo già visitato l’interno alcuni anni fa. Ricordo comunque di aver visto, oltre agli appartamenti del Cavour e ai suoi cimeli, anche una mostra di antichi attrezzi della vita rurale relativi a mestieri caratteristici di un tempo, con oggetti utilizzati sull’aia, in cucina o in cantina.

Diano D’alba, il cui nome sembra attribuibile al culto della dea Diana, protettrice della caccia e dei boschi, si trova a 500 metri sul livello del mare e, dal suo Belvedere, si possono ammirare Alba e il territorio delle basse Langhe, attualmente con colori meravigliosi.

In un vigneto abbiamo anche trovato una Big Bench chiamata “Rosso rubino” o “panchina del dolcetto”, proprio per il  colore della seduta che imita quello del Dolcetto.

Qui abbiamo incontrato due simpatiche signore che ci hanno scattato alcune foto e con le quali abbiamo anche riso di cuore per la nostra difficoltà di donne non troppo sportive ad arrampicarci sulla panchina. Mio marito, da perfetto gentiluomo, ci ha fatto “la scaletta” con le mani e tutto si è risolto.

A voi le fotografie!













9 commenti:

  1. Anche noi ci siamo stati tempo fa. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona festa di Ognissanti! E così anche tu sei stata da queste parti!

      Elimina
  2. Fantastica la panchina gigante.
    E non ci credo che non sei sportiva.
    Però l'aiuto del marito fa sempre comodo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sicuramente mio marito è molto più sportivo di me! Le mie ginocchia non sono così elastiche per le arrampicate...comunque, in un modo o nell'altro sulla panchina ci sono salita! :D

      Elimina
  3. Risposte
    1. Eh sì, le Langhe sono posti splendidi, come tanti altri nella nostra bella Italia, del resto!

      Elimina
  4. Colori stupendi la natura regala il meglio di sé e le foto, voi, siete bellissimi. Buon 1° novembre, qui grigio e con l' ora solare spiazzante!
    Un abbraccio forte e pensiamo un momento di più ai nostri Cari domani.
    Sherazade ������

    RispondiElimina
  5. Buongiorno e buona festa di Tutti i Santi Katherine
    Grazie della condivisione delle foto la storia del castello e l'ho seguita in una trasmissione che parlava dei piccoli Borghi d'Italia e fa piacere e ricordarla grazie a te
    piove e le strade sono piene di foglie

    RispondiElimina
  6. Finalmente ho scoperto dove si trova questa panchina gigante... l'avevo vista in diverse foto ma non era mai specificato il luogo!
    Un saluto.

    RispondiElimina