lunedì 23 marzo 2020

Venne il Coronavirus e nulla fu più lo stesso


Questo periodo così drammatico e particolare, con le quotidiane immagini di malattia e morte trasmesse dai media, l'isolamento forzato,  la paura di un nemico invisibile, ha stimolato la mia vena creativa ed ecco che ne è nata una filastrocca in rime. Il finale è aperto, se volete, provate a scriverlo voi...


Venne il Coronavirus e nulla fu più lo stesso.
di Katherine M.

Eravamo felici con le nostre piccole cose
c’erano alcune spine, ma anche tante rose.
Vivevamo sereni con le abituali certezze,
amavamo scambiarci abbracci e carezze.
Ovunque eravamo liberi di andare
ed ogni persona potevamo avvicinare.


Ma venne il Coronavirus e nulla fu più lo stesso,
era un grave pericolo e ce lo dissero spesso.
Iniziò in sordina, sembrava una sciocchezza
ma, presto, si trasformò in tremenda certezza.
I fragili anziani iniziarono a morire,
ma anche il personale medico cominciò a perire.
Tanti, troppi, continuarono ad ammalarsi
e il personale sanitario non poté che disperarsi.


Si corse ai ripari con l’isolamento
e per tutti iniziò il grande tormento.
Tutti a cucinare, a pulire la casa, ai balconi a cantare
ma ansia, pena e paura iniziarono a serpeggiare.
Infermieri e medici diventarono angeli salvatori
chiusero chiese, negozi e aprirono i forni crematori.
Nella confusione delle idee e della subentrata paura
per la solitudine nelle case si pensò ad una cura.


Le famiglie riscoprirono il dialogo e il gioco con i bambini
trovarono il tempo per salutare i vicini.
Le case furono nidi e non più luoghi di passaggio
curate e amate come belle aiuole di maggio.
Tornarono rispetto, patriottismo, fratellanza e solidarietà,
si apprezzarono tutti i lavori e le persone di ogni età.
Sul web si formarono gruppi per condividere, dialogare, ricordare,
far sentire quella vicinanza di pensiero che può consolare.


Come terminò la storia? Il finale è ancora aperto.
La vita di molti cambiò. Questo è certo.

6 commenti:

  1. Complimenti. Molto bello e sereno il tuo scritto. Grazie.
    Forse siamo cambiati ma solo momentaneamente per me. 😉 Comunque è un bene.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, benvenuta! Speriamo veramente che tutto questo ci permetta almeno di imparare qualcosa di buono!

      Elimina
  2. Bellissima e sei davvero molto brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è un'ispirazione che mi è venuta improvvisamente, stimolata da tutto ciò che ci sta succedendo!

      Elimina
  3. Ho avuto modo di apprezzare questo componimento :) , apprezzamento che rinnovo anche qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, troppo buona come sempre! E' una piccola cosa per passare il tempo e riflettere su quello che ci sta succedendo. Un abbraccio!

      Elimina