sabato 8 agosto 2020

Entracque e dintorni.

Ieri, marito, cane ed io, abbiamo effettuato un’altra piccola gita.
Questa volta abbiamo visitato Entracque e alcune zone vicine

.

Entracque, dal latino "Intra aquas", significa località posta tra le acque,  infatti è bagnata da tre corsi d'acqua: il torrente  Gesso, il rivo Bousset e il rivo Pramalbert, che divide in due il paese.

Entracque ospita anche due bacini artificiali detti della Piastra e del Chiotas, ma noi siamo stati solo al primo.

La diga della Piastra ha un’altezza di 88 metri, è lunga poco meno di 2 km e larga 300 metri, con una capacità di 12 milioni di metri cubi, 9 dei quali utilizzabili per il pompaggio.

Successivamente siamo stati al Lago delle Rovine, che deve la sua origine alla caduta, in tempi lontani, di una rovinosa frana.

Situato ad un’altezza di 1535 metri, il lago si trova all’interno dell’area protetta del Parco Naturale delle Alpi Marittime, ed è raggiungibile in auto da Entracque dalla primavera all’autunno. Il lago è molto carino e possiede un’area attrezzata per pic nic, un piccolo chiosco bar e un’ampia area di parcheggio. C’è anche un’area per campeggiatori e noi abbiamo visto una sola tenda canadese piazzata proprio in riva al lago, con due bei giovanotti barbuti provvisti di tutto il necessario per cucinarsi un buon pranzetto.

Dal lago si può partire per un’escursione verso il rifugio Genova, ma c’è una bella salita al sole e noi ne abbiamo percorsa solo una brevissima parte, perché il nostro cagnolino dava già segni di stanchezza.

Un altro posto che dovrebbe essere interessante   è il Centro Uomini e Lupi, che ospita lupi che non potrebbero più vivere in libertà in quanto nati in cattività o vittime di gravi incidenti. Per via del cane non ci siamo stati.

Poi abbiamo visitato il centro di Entracque, pranzato in una trattoria dai prezzi molto economici e riposato in un giardino fresco e ombroso nei pressi di una piccola cascata.

Non abbiamo sicuramente visto tutto quello che ci sarebbe stato da vedere ma, anche stavolta, è stata una giornata piacevole e di tutto relax. 


6 commenti:

  1. Io abito in un piccolo Comune vicino a Frabosa, Prato Nevoso. In queste settimane abbiamo organizzato una gita con la mia bambina e le amiche a vedere il Centro dei Lupi che oltretutto gestisce una mia cugina. Ci porteremo pranzo al sacco o meglio una "merenda sinoria". Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Prato Nevoso ci siamo stati sabato scorso. Abbiamo cenato al Borgo Stalle lunghe0 insieme ad altre 3 coppie di amici e parenti del gruppo ABCD Band, che si è esibito quella sera. Per caso c' eravate anche voi?
      Mio marito a Prato Nevoso ci va spesso a sciare. Piccolo il mondo!

      Elimina
  2. Che meraviglia le tue foto in mezzo al verde... ogni tanto c'è proprio bisogno di evadere un po', oltre al relax si impara molto, se si vuole! ;-)
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione! Ora fa molto caldo, ma speriamo presto di poter rifare qualche bella gita nei dintorni!

      Elimina
  3. Ti seguo da tanto e devo dire che mi piacciono i tuoi racconti e adesso vedo proprio la goduria di stare in pensione ed essere liberi di fare gite e viaggi. Per questo non ha senso andare a 67 anni come dice il governo, dopo una vita di sacrifici sarebbe bello girare e vedere finalmente questo bellissimo Paese. Ciao cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono andata in pensione in anticipo perché avevo iniziato a fare supplenze e ad insegnare in scuole private già a diciotto anni e sono riuscita a racimolare un po' di contributi. Effettivamente non mi sono proprio pentita, soprattutto dopo il caos successo con il covid. Non so se quest'anno sarei riuscita a resistere dieci ore giornaliere al pc come hanno fatto i miei colleghi, vista la mia facilità al mal di testa! Inoltre si può fare tutto con calma e si possono programmare viaggetti anche a settembre, Covid permettendo!E poi i ragazzi hanno bisogno di insegnanti giovani e pieni di energie come loro, esattamente come gli insegnanti giovani hanno bisogno di lavorare, senza aspettare che gli si lasci il posto a 67 anni!
      Saluto ricambiato. A presto!

      Elimina