martedì 15 luglio 2014

Una strana estate...



Questa è un'estate ben strana, perlomeno qui al nord. Piove praticamente tutti i giorni, tira vento, grandina asciutto con il sole, scoppiano temporali seguiti da arcobaleni spettacolari, persino doppi, ma il cielo, il più delle volte, è denso di nuvoloni neri. Fa freddo. Si direbbe quasi che Qualcuno da lassù voglia, in qualche modo, far pagare a noi uomini, ancora una volta, le colpe di questa umanità sempre più fragile, individualista, egoista e malata. Persino i terremoti tornano a farsi sentire. Dovremo aspettarci, forse, un nuovo diluvio universale?  Sarà papa Francesco il novello Noè in grado di salvarci? 


Si finisce così di restare chiusi in casa, ma persino Internet non funziona! In effetti, stasera ho riavviato il modem parecchie volte, ma non è successo nulla, e non so quando riuscirò a pubblicare questo post. Mi accontento della partita. Non mi sono mai interessata di calcio, ma una finale mondiale ha pur sempre la sua importanza. Se non altro, visto che l'Italia è uscita ignominiosamente al primo turno, non ho il patema d'animo di preoccuparmi per il perdente: che vinca l'una o l'altra squadra, mi è del tutto indifferente.


Mio marito ed io, anche quest'anno, non avevamo programmato le vacanze, poiché pensavamo di dover ancora accudire mia madre, però qualche capatina al mare o in qualche bel posto qui vicino potremmo farla adesso, ma con un tempo così, come si fa?


La sera, per fortuna, il cielo si rasserena e possiamo uscire, rigorosamente in maniche e pantaloni lunghi e maglia. Nelle città vicino alla nostra si svolgono varie serate"sotto le stelle", con spettacoli di strada e negozi aperti. C'è movimento, c'è allegria, si conosce gente, si ascolta buona musica. Naturalmente portiamo anche il nostro cagnolino e dovreste proprio vedere la sua espressione quando può salire in macchina con noi! Se qualcuno non conoscesse il volto della pura felicità, non avrebbe che da guardare gli occhi del nostro cane. Una volta un mio collega mi disse, vedendolo, che si può definire un animale che ride. 


 Appena nominiamo la parola: "Andiamo!" si trasfigura, comincia a saltare, a camminare sulle zampe posteriori, ad abbaiare e, appena si apre la portiera della macchina, si fionda sul sedile in un solo balzo. Gli manca solo un volante tra le zampe e si direbbe proprio che possa guidare pure lui. Io non capisco tutta questa smania di uscire da casa. In fondo abbiamo un grande cortile, un giardino, non è una bestiola che vive tra quattro mura. Evidentemente si tratta di un cane "da viaggio". Arrivato a destinazione, vuole conoscere tutti i suoi simili che incontra: li lecca, li annusa, scodinzola.  Qualche cagnolina si butta a terra a pancia all'aria e si fa leccare tutta, (e il padrone la rimprovera dicendole: "Sgualdrina!") altre fanno le sdegnose e gli abbaiano contro. Lui comunque non si arrende e continua ad avvicinarsi a tutti, grandi e piccoli, maschi e femmine, e fa socializzare anche noi con i loro padroni.  


Ieri sera eravamo a Saluzzo. In centro abbiamo sentito dei fischi fortissimi e non riuscivamo a capire da cosa fossero prodotti. Alzando gli occhi abbiamo visto una casa con il muro vicino al tetto completamente ricoperto da uccelli neri. Impressionante! A turno si staccavano dal muro e si lanciavano in voli velocissimi. Mi sono documentata e ho scoperto che si tratta di "rondoni", uccelli migratori che vivono nel centro delle città e che, a causa delle zampe troppo corte, non possono mai posarsi a terra, altrimenti non riuscirebbero più a rialzarsi in volo. Pare che, mentre volano,riescano pure ad accoppiarsi!All'ultimo piano di quell'edificio c'era un cartello con scritto:"Vendesi".Credo proprio che, con tutti quei rondoni poco sopra le finestre e quei fischi assordanti, quell'appartamento non lo comprerà mai nessuno!
Immagine prelevata da wikipedia


Insomma, per ora va così.

E voi,come state trascorrendo l'estate?

ps. il post, scritto ieri,è stato  pubblicato stasera, causa problemi connessione.

12 commenti:

  1. Anche qui al Nordest stesso tempo,ma chissà se quest'anno arriverà l'estate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui è arrivata, finalmente! Speriamo che duri!

      Elimina
  2. Ciao, più o meno come te, il tempo è pessimo e fa freddo, sabato sera 12 gradi! Non si può uscire e le nostre passeggiate in montagna sono lì che aspettano. Mi piace tantissimo il concetto di " cane da viaggio " che posso applicare anche a Platone...quando restiamo in casa non c'è verso di farlo muovere, anche per farlo scendere in cortile bisogna trascinarlo, appena sente la parola " andiamo " si comporta come il tuo Terry. Impressionante la parete ricoperta di rondoni...non credo mi sarebbe piaciuta...
    Un abbraccio, a presto.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui oggi fa caldo. Sarà veramente arrivata questa benedetta estate?
      Oggi ho spostato la macchina in cortile e Terry non ha fatto una piega. Lui sa esattamente quando prendo la macchina per andare via e quando semplicemente manovro. E' un furbone!
      Anche a me quel muro ricoperto di uccelli neri ha fatto impressione...così come le loro grida.
      Abbraccio ricambiato!

      Elimina
  3. estate?... quale estate?!!... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, dai, che forse è arrivata! Teniamo le dita incrociate!

      Elimina
  4. Al sud fa caldo ma ogni tanto piove, quindi non viene proprio voglia di andare al mare. Dobbiamo abituarci a questo clima che è cambiato per colpa nostra.
    Al3ph

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già...l'uomo si sta autodistruggendo, non ha più rispetto per la natura e l'ambiente che lo circonda. E' un vero peccato!

      Elimina
  5. I rondoni riempiono il comprensorio dove lavoro e a me fanno tanta compagnia! Per il resto, un'estate così mi va più che bene, dato che quasi non mi muoverò da casa, e almeno non soffrirò l'afa di sempre. dai che anche così si sta bene! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quelli che volano sono bellissimi ed è un piacere sentirli.Quelli appollaiati,tutti in fila,sotto il tetto di una casa, ti dirò...fanno un po' impressione!

      Elimina
  6. I rondoni che coprono una parete ... brrrrrrrrrrrr che immagine lugubre, mi ha ricordato il film di Hitchcok :)))

    Kathe, sei stata nominata. Passa da me o copiaincolla il link
    http://lenotediperla.blogspot.it/2014/07/talento-innato.html

    RispondiElimina
  7. Buona notte cara amica mia. Stringiamoci forte e facciamoci coraggio.
    Sheraconrantibbracci

    RispondiElimina