sabato 3 luglio 2021

Alessandro Bertero, 33enne, dagli Usa a Torino per studiare le malattie al cuore.

 E’ tornato a Torino, dopo dieci anni all’estero, il dott. Alessandro Bertero, per aprire un laboratorio di ricerca sulle malattie del cuore.

Foto di Maurizio Marino

Grande amico di mio figlio Maurizio e mio ex alunno, ieri Alessandro ha dato ufficialmente il via al suo nuovo Laboratorio Armenise-Harvard di Genomica dello Sviluppo ed Ingegneria Cardiaca al Molecular Biotechnology Center (MBC) dell’Università di Torino, dopo aver perfezionato le sue ricerche all’università di Cambridge e di Washington.

 L’ho visto crescere, dagli 11 anni in poi, giocare con mio figlio, condividere l’appartamento con lui ai tempi dell’università, andare in vacanza, sposarsi, con Maurizio come testimone, diventare papà, accogliere l'amico di sempre nella sua casa negli Usa …

Un giorno la professoressa di lettere, loro insegnante alle medie e mia collega, mi disse che quell’amicizia sarebbe finita presto, perché un genio non può avere nulla da spartire con una persona “normale”. Ma si sbagliava. Forse l’amicizia non si fonda sui livelli di intelligenza, ma piuttosto sui valori morali, sulla correttezza, sulla fiducia e sulla condivisione dei sentimenti.

 Confesso di avere gli occhi lucidi mentre leggo gli innumerevoli articoli che parlano di lui e della sua fulgida carriera, che gli fa portare a Torino un finanziamento di un milione di dollari per una ricerca che potrà salvare la vita a tante persone.

 “Ti auguro ogni bene Alessandro, per la tua vita familiare e per la tua carriera, che possa diventare sempre più luminosa e possa aiutare tanti malati. Ti ho conosciuto ragazzino e ti ritrovo grande uomo di scienza, ma le tue virtù innate sono rimaste le stesse: gentilezza, disponibilità, grande umanità, senso del dovere, amico sincero … Sono molto orgogliosa di essere tua amica e che tu sia amico di Maurizio!”

Ps. Le fotografie sui giornali le ha scattate mio figlio!

Un altro articolo qui.

 

13 commenti:

  1. Ma che meraviglia questo ragazzo.
    E che bello che nonostante gli studi, la fama e soprattutto la lontananza, sia riuscito a conservare rapporti speciali come quello con Maurizio. Bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si un ragazzo intelligentissimo, con una brillante carriera, che non ha mai dimenticato il suo amico conosciuto in prima media. Un' amicizia che dura da 22 anni e che si è consolidata nel tempo, a dispetto di tutte le previsioni.

      Elimina
  2. Questa è la bella Italia e a tutti quelli che continuano a denigrarci, che ci chiamano mafiosi dico di tacere. Complimenti ad Alessandro Bertero.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. Fanno tanto colpo le brutte notizie e si parla tanto di chi fa del male. Molto meno conosciuto è chi si comporta in modo corretto, onesto e laborioso, facendo anche del bene. Dovremmo valorizzare di più le persone come il dott. Alessandro. Io, nel mio piccolo, faccio il possibile per rendergli onore, onorata a mia volta di aver avuto la fortuna di conoscerlo e di essergli amica.

      Elimina
  3. Quella prof di lettere non ha capito proprio niente, le persone più intelligenti e geniali, sono anche le più modeste e coerenti. Sono felice che il giovane studioso sia tornato e che sti effettuando i suoi studi...c'è molto bisogno di nuove scoperte in campo medico. Fagli gli auguri da noi tutti e un caro saluto a te e a tuo figlio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente gli farò gli auguri e sono contenta che quella mia collega si sia sbagliata! L'amicizia sarà anche un incontro di intelligenze, ma soprattutto di anime!

      Elimina
  4. Mi hai fatto venire la pelle d'oca... deve essere davvero una persona speciale e lo dimostra il fatto che sia tornato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un ragazzo geniale, ma anche molto semplice e alla mano. Non posso che augurargli di volare sempre più alto!

      Elimina
  5. Ma che bravo questo grande uomo, a qui auguro di raggiungere ogni suo traguardo. Complimenti Alessandro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente un grande uomo, oltre che un grande scienziato! Spero vivamente che possa fare grandi scoperte utili all'umanità!

      Elimina
  6. Questi sono i giovani che ci piacciono e di cui il mondo ha tanto bisogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, senza contare che sono giovani di ritorno che portano lustro al nostro Paese!

      Elimina
  7. Si sono tanti che portano lustro al nostro paese. Peccato che a rientrare sono in molto pochi.
    E credo di capire del perchè non rientrano.
    Comunque auguri allo studioso è un grande bravo a tuo figlio per le foto
    Buona domenica

    RispondiElimina